“Impotenza sessuale”: cause e possibili rimedi

Impotenza Sex

Soffri di ansia da prestazione sessuale e non riesci a concludere i tuoi rapporti intimi in modo soddisfacente? Ti domandi quali siano le cause e quali i rimedi più efficaci?

Una condizione oggi più diffusa che rara prende il nome di “impotenza sessuale” e viene definita come l’incapacità ad ottenere e/o mantenere l’erezione sufficientemente a concludere un rapporto sessuale in modo ottimale. Un disagio legato alla sfera sessuale e alle dinamiche mentali e di cui ad oggi si tende ad utilizzare anche il termine di “disfunzione erettile” affiancandosi con successo a quello di impotenza sessuale.

Impotenza sessuale, un fenomeno che presenta una serie di caratteristiche per poter essere diagnosticato, tra le quali spicca, come riportato da manuali diagnostici DSM-5 (APA,2013), una marcata incapacità di raggiungere un’adeguata erezione fino al completamento dell’attività sessuale, una marcata diminuzione della rigidità erettile, laddove i sintomi si protraggono per un periodo di almeno sei mesi, un’anomalia che causa disagio interpersonale.

Quali le cause dell’impotenza sessuale?

Circa la comprensione del disagio vediamo interagire fattori di natura organica che si alternano a quelli di ordine psicologico, confluendo in una configurazione che vede protagonista un disagio recante difficoltà personali e relazionali.

Tra i fattori fisici predisponenti all’impotenza sessuale troviamo le cause vascolari, come le patologie cardiache, la pressione alta, il diabete, l’obesità e le sindromi metaboliche. Ad affiancarsi a queste ultime le cause ormonali come un ipo o un iper-tiroidismo o ancora un livello di testosterone basso. Altre cause che partecipano al fenomeno impotenza sessuale sono le cattive abitudini di vita, un riposo insufficiente, l’uso o l’abuso di alcol e droghe.

A contendersi il posto con questi ultimi, i fattori psicogeni quali ansia e stress cronico.

L’ansia diviene una vera e propria nemica quando assume le sembianze di un ansia da prestazione, alleata della paura dell’insuccesso, la quale trasforma un atto di piacere nel suo esatto contrario, facendolo divenire fonte di angoscia. L’ansia da prestazione ed il relativo fallimento sessuale può portare a tutta una serie di sentimenti che sostengono e alimentano il circolo vizioso dell’impotenza sessuale. L’ansia condurrà a sentimenti di impotenza e depressione, un fallimento vissuto su di sé che incrementa ogni volta di più questa immagine di sé stessi, la quale a sua volta favorirà un insoddisfazione che non agevola il disagio.

Impotenza sessuale: un atto della mente?

A chiudere il quadro delle possibili cause dell’impotenza sessuale possiamo notare la partecipazione dalla mente e dal cervello. Quest’ultimo con la partecipazione della mente gioca un ruolo davvero importante nel produrre tutta quella serie di eventi che cadono nella biologia del corpo, quegli eventi fisiologici che possono causare l’erezione o anche la disfunzione erettile.

Come combattere l’impotenza sessuale, quali rimedi?

Una strategia vincente a fronte della disfunzione sessuale è quella della distrazione, del non pensare che “ce la devo fare”. In quest’ultimo caso diverrebbe quasi un dovere a scapito dell’entusiasmo e della passione che l’atto sessuale presuppone, quindi no ai “dictat” della mente, lasciamo tacere il pensiero e lasciamoci andare. Più ci si ostina a dover avere un rapporto soddisfacente a tutti i costi e più si fallisce, poiché subentra quella parte della mente chiamata ragione, e laddove c’è ragione poco spazio rimane per la creatività e la passione.

Importante anche modificare il vostro modo di vedere la sessualità come un incontro ogni volta memorabile e perfetto, la perfezione non esiste e questo modo di pensare non fa bene alla libertà di lasciarvi andare ed accettare che le cose sono come sono, non devono per forza essere in un modo o nell’altro, ma ogni rapporto è a sé, ma soprattutto è bello in quanto diverso.  Se le strategie personali non bastano potete aiutarvi con rimedi più specifici e rivolgervi ad uno specialista come ad esempio ad uno psicologo o psicoterapeuta.

Unire metodi di natura psicologica con tecniche fisiche (esercizio fisico) può essere una combinazione utile e vincente per superare il disagio da impotenza sessuale.

Parlare di rimedi ci porta necessariamente a considerare il fenomeno nella sua multifattorialità e complessità, quindi a ricavarne soluzioni altrettanto sinergiche ed adatte ad un disagio dai molti aspetti come questo.

Ci si può orientare verso una psicoterapia che vada all’origine del disturbo e promuova una sorta di ri-programmazione inconscia legata al fallimento, trasformandola e orientandola verso il successo.

L’obiettivo psicoterapico diviene vincente laddove ci si concentra sulle dinamiche che di volta in volta ricalcano i passi personali e soggettivi che hanno portato al disagio, e se questa strada era fatta di sfiducia in sé stessi, la psicoterapia può promuovere e incrementare quel senso di sé volto alla fiducia ed al successo personale.

Articolo a cura dott. Fausto Girone Psicologo-Psicoterapeuta Milano Como e Novara

Lascia un messaggio